giovedì 16 agosto 2007

Il Bacio


Il silenzio di un bacio vale più di mille parole.

domenica 12 agosto 2007

...fine

Sapevo che ci sarei arrivato. Anzi no...ci speravo, ma non ne avevo la certezza.
Sono passati più di 3 mesi e 132 post da quando ho aperto questo blog. I motivi che mi hanno portato a creare questo sito sono ormai chiari a tutti. Ho scritto parecchie cose, passato diversi momenti, più o meno brutti e più o meno belli.
Devo essere sincero: quando ho iniziato tutto, a Maggio, non sapevo che sarei arrivato fino a questo punto. Scrivere mi è servito...ho scoperto che mi piace, mi diverte. Ma ora mi chiedo: per chi scrivevo? Per me? Per gli altri? Non lo so, sta di fatto che questo blog è servito.
Ora però è giunta la fine. Questo blog appartiene al passato. Io sto vivendo un bellissimo presente fatto di tante novità, di nuove persone, nuovi posti. Perciò mi sembra giusto collocare Jack Different tra le cose fatte e finite.
Tra poco mi trasferirò, avrò la testa impegnata nel trasloco e in tutti i problemi che ne conseguono...ma non sono solo, e questo mi solleva.
Ho dovuto ricredermi su molte cose che ho scritto...credevo impossibile (giuro, ne ero straconvinto) poter trovare una persona "sana", che potesse condividere dei principi e dei valori caratteristici delle persone mature. Si, è vero, ho solo 24 anni, ma come ho già scritto miliardi di volte credo proprio di essere un pò più maturo dell'età che ho...una mosca bianca come scrivevo tempo fa.
Non sto scherzando, ero veramente disperato e rileggendomi lo si capisce. Rimanere delusi da una persona di cui ci si fida ciecamente mi aveva fatto sprofondare nell'apatia totale e nella convinzione che tutte le persone fossero "false" e "immature".
Ora, a mesi di distanza, posso dire che non è vero. Le belle persone esistono...sono poche, è vero. Ma è proprio questo il bello. Quando ci si trova, conoscersi diventa un'esperienza stupenda...io ho avuto la fortuna di poter conoscere una persona fantastica, unica e speciale che, appunto, mi ha fatto ricredere su certe mie convinzioni.
Ero strasicuro che non sarei riuscito mai più a fidarmi...erano inutili le parole che mi venivano dette, le rassicurazioni degli altri: ero convinto che il capitolo fiducia fosse un capitolo ormai chiuso.
Invece è bastato uno sguardo. Ogni volta che quello sguardo mi fissa sono la persona più felice del mondo e so con certezza che la parola fiducia ha ancora un significato, ancora più bello e vero.
Qualcuno potrebbe controbattere "Ma come fai ad esserne sicuro?". Curioso, non lo so.
Non è una cosa spiegabile...è una sensazione...uno sguardo. E per il solo fatto che non riesca a spiegarlo mi convinco sempre di più che non sto sbagliando.
Sono felice, e non sto tentando di autoconvincermene, come qualcuno ha scritto. E non sento più il bisogno di fare un resoconto giornaliero della mia vita su questo blog...perciò eccomi qua a tentare di chiudere questo post. Magari scriverò ancora, non lo so...ma potrei essere monotono...adoro la monotonia.
Riporto una frase del primo post.

"...fino a quando mi congederò....vorrà dire che avrò aggiunto un altro incredibile mattone alla costruzione della mia incredibile personalità."

La modestia non scarseggia eh?!
Però è vero, sono migliore. Il tempo l'ha dimostrato...
Che dire ancora? Niente....basta, son già state spese fin troppe parole.
Ora le parole che contano le posso dire a voce...anche se a volte credo ancora sia un sogno.
La realtà di un sogno...bellissimo...
mio e tuo...solamente nostro.

Ja

...clima vacanze...




E' stato il tormentone della vacanza in quel di Malaga..."Tia, non sei in clima vacanze!".
Due parole. Per dire che mi son divertito (in modo coerente, non da 16enne come alcune persone che conosco...), ho avuto la fortuna di conoscere meglio i miei compagni di viaggio e ne sono contentissimo in quanto si sono rivelate delle ottime persone...tutti simpaticissimi, abbiamo fatto proprio un bel gruppo!
Ma ora che sono a casa sono ancora più felice.
Ovviamente...

sabato 4 agosto 2007

venerdì 3 agosto 2007

...Vacanze...

Ho appena finito la valigia. Domani si parte. Destinazione Siviglia, poi non l'ho ancora ben capito...tra Torremolinos e Marbella credo. Da una parte son contento di partire con il Tia, il Dibi e gli altri...tutti soggetti simpaticissimi, garanzia di divertimento. Però dall'altra preferirei molto volentieri restare a casa...
Una settimana, volerà! Meno male! Ho già la testa a Sabato prossimo...sarà stupendo!
Finisco le ultime cose...

giovedì 2 agosto 2007

...Trappola...

Questo letto è una trappola. Mi sembra impossibile...è il 2 di Agosto e sono a letto con 38 di febbre. Per non parlare di ieri che ho quasi raggiunto i 39...
Il bello (bello?) è che mi sono ammalato così, di botto. Ieri mattina stavo benissimo...verso le 13 ero ridotto come un cadavere! Ho fatto una fatica allucinante a tornare a casa...in alcuni momenti credevo di poter svenire sul treno...che palle!
E ora sono qui in 'sto stupidissimo letto. A far niente. Avrei voglia, ovviamente, di essere altrove. Se non altro ho il portatile...mi ha fatto parecchio incazzare il commento in "Riflessi azzurri". Sarà perchè ho la febbre, non lo so, ma mi son stufato di leggere simili idiozie. Ma quali pacchi? Ma che cavolo di commento è? Inizio veramente a non sopportare più quei commenti...si, lo ammetto, c'è stato un periodo in cui mi fixavo...MA ORA NO! SONO LA PERSONA PIU' FELICE AL MONDO, STO BENISSIMO (non fisicamente)...E IL MOTIVO E' SOLO UNO, MA E' MIO, SOLO ED ESCLUSIVAMENTE MIO. E non mi va di parlarne qui, perchè è troppo mio, troppo personale. Chi mi conosce personalmente lo sa, mi vede...sono...
Quindi basta con quei pallosissimi commenti anonimi...forse è invidia, non lo so.
E poi dai, anche un decerebrato capirebbe che non ho scritto quegli ultimi 4 post perchè mi tiro i pacchi...o no?! Mi sembra tutto talmente chiaro...
Sono intrappolato, ho ancora la febbre, ed anche un solo, fantastico, bellissimo e magnifico
pensiero...

martedì 31 luglio 2007

...Affascinante...

Credete ancora che ci si baci solamente con le labbra?
I veri baci sono nel sorridere...
(Denys Gagnon)